Misure di tutela dal rischio di contagio da virus SARS-CoV-2 durante gli Esami di Stato dell’a.s. 2021/2022.

Il Dirigente scolastico

VISTO             l’art. 18, comma 1, lettera r) del D. Lgs 9 aprile 2008, n° 81 e s.m.i., che recita: “Il datore di lavoro, che esercita le attività di cui all’articolo 3, e i dirigenti, che organizzano e dirigono le stesse attività secondo le attribuzioni e competenze ad essi conferite, devono aggiornare le misure di prevenzione in relazione ai mutamenti organizzativi e produttivi che hanno rilevanza ai fini della salute e sicurezza del lavoro, o in relazione al grado di evoluzione della tecnica della prevenzione e della protezione”;

VISTO             il paragrafo “Misure di sicurezza” del “Piano per la prosecuzione, nell’anno scolastico 2021-2022, delle attività scolastiche, educative e formative nelle istituzioni del Sistema nazionale di istruzione a seguito della cessazione dello stato di emergenza da Covid-19” adottato con D.M. 31 marzo 2022, n° 82, che tra l’altro recita “[…] fino alla conclusione dell’anno scolastico 2021/2022, rimane “raccomandato il rispetto di una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro salvo che le condizioni strutturali-logistiche degli edifici non lo consentano””, “Rimane suggerito, ove possibile, osservare una distanza di due metri nella zona interattiva della cattedra e tra insegnante e studenti”, “[…] fino al termine dell’anno scolastico 2021-2022, “l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo chirurgico, o di maggiore efficacia protettiva”, fatta eccezione per i bambini sino a sei anni di età, i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso dei predetti dispositivi e per lo svolgimento delle attività sportive” e “Solo nelle ipotesi espressamente previste dall’articolo 9 del decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24 per la gestione in ambito scolastico dei casi di positività da Covid-19 (si veda il successivo paragrafo “Gestione dei casi di positività) è prescritto l’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 […]”;

VISTA             la sentenza n° 7451 depositata in data 9 giugno 2022 dal Tribunale amministrativo del Lazio, III sezione quater, in cui è chiarito che “Si ritiene che l’utilizzo delle mascherine per gli studenti continui a essere obbligatorio per i medesimi fino alla fine dell’anno scolastico 2022, ossia al 31 agosto 2022”;

rende le seguenti disposizioni da adottarsi per il contrasto dal rischio di contagio da virus SARS-CoV-2 durante gli Esami di Stato dell’a.s. 2021/2022

Misure per l’igiene personale

Al fine di permettere l’igiene delle mani ai componenti della commissione, al candidato, all’accompagnatore e a qualunque altra persona che dovesse accedere ai locali destinati allo svolgimento della prova d’esame, permane nei disimpegni la disponibilità di dispenser di soluzione idroalcolica.

Misure di prevenzione dei locali scolastici per lo svolgimento dell’esame

La selezione degli ambienti scolastici per lo svolgimento degli esami di stato ha seguito i seguenti criteri:

  • massima superficie disponibile, al fine di consentire il massimo distanziamento possibile tra i candidati e tra questi e i componenti della Commissione;
  • dotazione di finestre per garantire il sufficiente ricambio d’aria attraverso una regolare ed adeguata aerazione naturale.

Gli impianti di ventilazione e di condizionamento saranno spenti per l’intero periodo degli esami.

Misure di pulizia e di igienizzazione

I collaboratori scolastici procederanno alla pulizia quotidiana dei locali destinati all’effettuazione dell’esame di stato, ivi compresi androne, corridoi, bagni, uffici di segreteria e ogni altro ambiente che si prevede di utilizzare, adottando le seguenti indicazioni:

  • pulizia almeno giornaliera delle superfici più toccate. Esempi di queste superfici sono maniglie e barre delle porte, delle finestre, sedie e braccioli, tavoli/banchi/cattedre, interruttori della luce, corrimano, rubinetti dell’acqua, pulsanti di attivazione delle cassette di risciacquo dei w.c., pulsanti dell’ascensore, tastiere dei telefono, dei computer e del copiatore, distributori automatici di cibi e bevande, ecc.;
  • pulizia delle superfici e degli arredi/materiali scolastici utilizzati nell’espletamento della prova al termine di ogni sessione di esame (mattutina/pomeridiana), in aggiunta alle suindicate operazioni di pulizia quotidiane.

Giacché non si hanno evidenze a tutt’oggi di frequentazioni dei locali scolastici da parte di soggetti per i quali sia stato sospettato o confermato il contagio da COVID-19, la pulizia sarà operata ricorrendo a un detergente neutro per la pulizia di superfici. Naturalmente, se dalla data di stesura del presente documento fino all’avvio degli esami in parola o durante lo stesso esame si registrasse un caso sospetto o confermato di COVID-19, si procederà alla sanificazione degli ambienti con soluzione di ipoclorito di sodio all’1% e, per le superfici più delicate, etanolo al 70%, in conformità al protocollo indicato nella sezione “Pulizia di ambienti non sanitari” della Circolare del Ministero della Salute n° 5443 del 22 febbraio 2020.

La pulizia di servizi igienici sarà comunque operata con soluzione a base di ipoclorito di sodio allo 0,1% di cloro attivo o altri prodotti virucidi autorizzati, seguendo le istruzioni per l’uso fornite dal produttore.

Il personale impegnato nella pulizia ambientale indosserà, previo lavaggio delle mani, i dpi indicati nella citata Circolare n° 5443, coordinando gli stessi con le indicazioni forniti dal produttore dei prodotti chimici utilizzati. Analogamente, il personale di pulizia procederà all’igiene delle mani ogni qualvolta rimuoveranno i propri i dpi.

Il materiale di pulizia sarà adeguatamente pulito alla fine di ogni sezione di pulizia.

Il materiale di scarto prodotto durante la pulizia sarà collocato nei rifiuti indifferenziati.

Misure per i fruitori della struttura scolastica

Chiunque acceda alla struttura scolastica dovrà indossare dispositivo di protezione delle vie respiratorie di tipo chirurgico, o di maggiore efficacia protettiva, per l’intera permanenza nei locali.

Misure previste per i Candidati

Il candidato potrà essere accompagnato da una persona.

Sarà consentito durante la prova orale la rimozione della mascherina, posta la distanza di n. 2 metri del candidato dai componenti della Commissione d’esame e dall’accompagnatore.

Certa della puntuale applicazione di quanto su indicato, la scrivente gradisce l’occasione per augurare un sereno e proficuo esame.

Pubblicato in news